it / en

News

Scopri

Un questionario sulla percezione delle foreste vetuste
Dall’Università della Tuscia una nuova indagine sull’opinione dei cittadini riguardo le faggete vetuste d’Europa Il sito transnazionale UNESCO delle “Antiche faggete primordiali dei Carpazi e di altre regioni d’Europa" è composto da 94 aree in 18 paesi europei: Albania, Austria, Belgio, Bosnia Erzegovina, Bulgaria, Croazia, Francia,... approfondisci
LIFE Prognoses
Un progetto dedicato alla rete europea delle faggete vetuste patrimonio UNESCO Dal 2021 il Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise è partner di un nuovo progetto LIFE dedicato alle faggete vetuste d'Europa. LIFE Prognoses (Protection of Old-Growth Forests in Europe) è un progetto finanziato dal fondo LIFE dell'Unione Europea, con... approfondisci
Selva Moricento e le faggete vetuste nel centenario del Parco del Parco nazionale D’Abruzzo, Lazio e Molise
Una tavola rotonda nella sala consiliare del Comune di Lecce nei Marsi Nell’ambito dei festeggiamenti del centenario del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, il 29 dicembre 2021 nella sala consiliare del Comune di Lecce nei Marsi si è svolta una tavola rotonda dedicata alla faggeta vetusta di... approfondisci
Un convegno su boschi vetusti e faggete patrimonio UNESCO nel Pollino
Festeggiamenti per il riconoscimento ottenuto dalla faggeta del Pollinello all’interno nel Parco Nazionale del Pollino Venerdì 3 dicembre 2021 presso la Catasta a Campotenese, Morano Calabro (CS), si è svolta una giornata di studio e celebrazione per il recente riconoscimento che ha portato lo scorso luglio la faggeta di... approfondisci
In Italia aumentano le faggete vetuste Patrimonio Mondiale UNESCO
Tra l’Aspromonte, il Pollino e il Gargano, altre faggete si uniscono alle al sito delle Antiche Faggete Primordiali Il Comitato del Patrimonio Mondiale UNESCO, svoltosi il 28 luglio 2021, a Fuzhou in Cina, ha inserito nuove aree nel sito transnazionale delle “Antiche Faggete Primordiali dei Carpazi e di altre... approfondisci
Un questionario sulle faggete dell’UNESCO
Un progetto di valorizzazione economico-turistica delle faggete vetuste italiane Il Dipartimento di Economia, Ingegneria, Società e Impresa (DEIM) dell’Università della Tuscia sta collaborando al progetto di Elaborazione del Piano di Gestione per le componenti italiane del sito seriale patrimonio mondiale dell’Unesco n.1133TER “Ancient and Primeval Beech Forests... approfondisci
Un Piano per la Conservazione del sito UNESCO

Un Piano per la Conservazione del sito UNESCO

Avviati i lavori, grazie a un finanziamento del MiBACT, per la stesura del Piano di Gestione per le faggete vetuste italiane

Le antiche foreste di faggio sono tutelate e conservate grazie all’istituzione del sito seriale transnazionale “Foreste Primordiali dei faggi dei Carpazi e di altre regioni d’Europa”, composto da 77 esempi di faggete vetuste non disturbate dall’antropizzazione, presenti in dodici Paesi europei: Albania, Austria, Belgio, Bulgaria, Croazia, Germania, Italia, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Ucraina.

Queste foreste sono indispensabili per comprendere e capire la storia e l’evoluzione del faggio, specie che si è diffusa in tutte le altitudini grazie alla sua caratteristica di adattabilità e tolleranza alle diverse condizioni climatiche, geografiche e fisiche, partendo dalle originarie aree glaciali dell’Europa sud-orientale ed espandendosi successivamente verso l’Europa nord-occidentale.

Complessivamente il sito rappresenta uno straordinario esempio del successo della progressione del faggio che continua ancora oggi, comprendendo anche numerose aree in Italia.

Grazie a un finanziamento del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, che coinvolge tutti i partner della rete, è stata avviata l’elaborazione di un Piano di Gestione per le componenti italiane del sito UNESCO. Lo scopo è quello di attuare le misure di protezione previste e garantire il “non- intervento” all’interno delle aree denominate.

Il piano comprenderà la delineazione di linee guida per la predisposizione dei monitoraggi attraverso indicatori ecologici, ma anche la descrizione dello stato dell’ecosistema forestale.

Sarà inoltre oggetto di approfondimento la gestione dei flussi turistici, attraverso un’analisi socio-economica delle strutture e delle infrastrutture esistenti in ciascun sito.

Verrà infine attuata una strategia di comunicazione per la realizzazione di pannelli e di brochure riguardanti il sito transnazionale, accanto alla realizzazione del sito web dedicato alle faggete vetuste italiane. Le azioni previste serviranno a migliorare la conoscenza scientifica delle foreste e a monitorare nel tempo il loro stato di conservazione, con lo scopo di conservarne il valore universale.

Tutte le news

Partners

Logo Unesco
Logo MIBAC

Progetto finanziato a valere sui fondi Legge 20 febbraio 2006, n. 77 "Misure speciali di tutela e fruizione dei siti italiani di interesse culturale, paesaggistico e ambientale, inseriti nella "lista del patrimonio mondiale", posti sotto la tutela dell'UNESCO.